Nel 2020 le patologie croniche occuperanno ben l’80% del totale delle malattie, con conseguenze pesantissime. Già oggi infatti, a livello globale, sono responsabili dell’86% delle morti, e impongono una spesa sanitaria di 700 miliardi di euro.

    Questo è quanto emerge dal workshop “Il paziente al centro – La gestione integrata della cronicità”.

    In Italia, ad esempio, il diabete colpisce circa 3,6 milioni di persone e viene per questo considerato «un’emergenza: solo un paziente su tre ha un adeguato controllo e di conseguenza le complicanze cardiovascolari, renali, oculari determinano un altissimo impatto socio-economico per il Sistema sanitario nazionale». Un altro fattore importante da analizzare è il fatto che permangano «ostacoli per i farmaci innovativi contro il diabete; e il medico di medicina generale non può prescriverli».

    Il problema non si ferma solo al diabete. Esistono diverse patologie che vanno prevenute, diagnosticate e curate nel modo più corretto, come lo scompenso cardiaco, l’ipertensione, l’insufficienza respiratoria, i disturbi del sonno, l’obesità, o l’ipercolesterolemia. 

A questo fine, il Piano Nazionale delle Cronicità realizzato dal ministero della Salute, si prefigge di disciplinare «le modalità di assistenza dei pazienti affetti da malattie croniche».

Please follow and like us:
Summary
Malattie croniche: nel 2020 saranno l’80% del totale
Article Name
Malattie croniche: nel 2020 saranno l’80% del totale
Description
Nel 2020 le patologie croniche occuperanno ben l’80% del totale delle malattie,con conseguenze pesantissime.Già oggi sono responsabili dell’86% delle morti.
Author
Publisher Name
DENTALPLUS
Publisher Logo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *